Il Bambino con Diabete a scuola

Rendiamo noto e condividiamo la nota a seguire della Regione con la quale “rassicura” la continuità dell’assistenza infermieristica per i bambini con diabete a scuola. Ferma restando la doverosa puntualizzazione, chiesta da AGD Bologna, come riportato più volte in questa pagina, intendiamo altresì sottolineare che la tematica non si esaurisce qui. Occorre sviluppare e concretizzare un percorso di aggiornamento del protocollo per il bambino con diabete a scuola che si traduca in una concertazione reale tra i diversi soggetti preposti alla cura, supporto sociosanitario delle famiglie.
COMUNICAZIONE DELLA DIREZIONE GENERALE SANITÀ REGIONE EMILIA-ROMAGNA PG/2019/0932709 del 24/12/2019
OGGETTO: SPECIFICA IN MERITO ALLA NOTA DEL 02/09/2019 RIFERITA ALLA DELIBERA DI GIUNTA 166/2012.
Con specifico riferimento alla nota del 02/09/2019 che, tenuto conto dell’utilizzo delle nuove tecnologie per il monitoraggio della glicemia e l’infusione dell’insulina, dettaglia le modalità di applicazione della Delibera di Giunta 166/2012 per la somministrazione dei farmaci a scuola, si ribadisce quanto già contenuto nella stessa:
è opportuno che l’assistenza di alunni con diabete, che comporti la somministrazione di farmaci, si configuri come una attività che non richiede necessariamente la presenza di un professionista sanitario, né implica l’esercizio di discrezionalità tecnica da parte di chi interviene previa formazione.
Quanto contenuto nella nota e sopra riportato non ostacola in alcun modo la possibilità che, qualora la famiglia opportunamente informata ritenga più vantaggioso per la salute fisica e psichica del proprio figlio o della propria figlia che la somministrazione di insulina sia fatta dagli infermieri dell’AUSL, questa venga garantita.